MINIFORMS - APPENDIABITI MATCH BOX

AP 03

Nuovo prodotto

Appendiabiti con piantana in acciaio verniciato di colori diversi. Questo prodotto grazie alla solida piantana può essere posizionato in qualsiasi punto della casa. 

Maggiori dettagli

4 Articoli

589,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

AZIENDA MINIFORMS
PAESE DI PRODUZIONE ITALIA
DESIGNER Giopato e Coombes
UTILIZZO INTERNO
STILE MODERNO
MATERIALE ACCIAIO
COLORE laccato bianco laccato nero laccato rosso laccato verde
ALTEZZA 180 cm
LUNGHEZZA 27 cm
LARGHEZZA / PROFONDITA' 31 cm
NUMERO COLLI 1
PACCO m3 0,20
PESO 23 kg
NOTE Per la scelta dei materiali, fare riferimento agli allegati PDF sotto alla descrizione, dove potrete trovare tutti i colori e le caratteristiche tecniche.
INFORMAZIONI Il nostro studio tecnico e di progettazione può fornirti tutti i servizi, dal rilievo alla progettazione nei minimi dettagli con disegni tecnici e ambientazioni. Via Firenze 4 - 65100 Pescara (It) Tel/Fax 085.4223075 info@liberatosciolicasa.it
CONSEGNA In 3-4 settimane, il tuo ordine sarà evaso dal nostro servizio di logistica in modo sicuro e conveniente e consegnato all'indirizzo indicato nell'ordine, tramite i migliori partners logistici specializzati nella gestione di prodotti fragili.
MONTAGGIO Facile
GARANZIA Garanzia del produttore (min. 2 anni)
POSSO ORDINARE UN PRODOTTO CHE NON TROVO SUL SITO? Certamente sì. Puoi metterti in contatto con noi attraverso il nostro modulo di contatto, il nostro numero di telefono 085.4223075 la nostra chat sul sito o inviando un’email a info@liberatosciolicasa.it e comunicarci la marca e il modello che desideri.

Dettagli

Appendiabiti con piantana in acciaio verniciato di colori diversi. Questo prodotto grazie alla solida piantana può essere posizionato in qualsiasi punto della casa. L'appendiabiti mantenendo la sua funzionalità si arricchisce di dettagli estetici e diventa un vero e proprio elemento di arredo, perfetto per tutte le stanze della casa dalla zona living, alla camera da letto fino ad arrivare al bagno. La semplicità e l'essenzialità sono i tratti distintivi di questo prodotto. 

Sintesi di funzione ed estetica, l’appendiabiti match box coniuga semplicità e concretezza. Realizzato in lastra d’acciaio tagliato al laser e poi presso piegata. Verniciati a polveri epossidiche nei colori: rosso opaco, verde opaco e bianco opaco.

Misure: L 31 x P 27 x H 180

Summary of function and aesthetics, the clothes-stand Match box combines simplicity and practicalness. Made of sheet steel laser cut and then folded. 

Epoxy powder painted in colours: red, green and white matt.

Résumé de fonction et d’esthétique, le portemanteaux Match Box est une combinaison de simplicité et caractère fonctionnel. Réalisé en plaque d’acier découpées au laser puis pliés. Vernis en poudre époxy disponibles dans les coloris: rouge, vert et blanc mat.

Designer: Giopato e Coombes

Cristiana Giopato e Christopher Coombes lavorano insieme da circa 6 anni. La loro collaborazione si sviluppa in un dialogo continuo di motivi estetici e culturali, accompagnato da un evolversi di metodi funzionali e produttivi. L'obiettivo è la realizzazione di progetti che non si riducono al compromesso, ma che uniscono questi due fondamenti elevandosi al di sopra di ogni singolo elemento. 
Nel 2004 inizia il loro primo progetto di ricerca, con la guida e l'incoraggiamento di George Sowden, per il quale Christopher ha lavorato per tre anni. Tale progetto vede Christopher alla guida di 30 designer internazionali emergenti nell'organizzazione della mostra "In Dust We Trust" che porta alla formazione della società Industreal. Lo stesso anno incontrano Vittorio Livi che commissiona loro il primo progetto di design industriale. Si tratta di "Jonker", un tavolino esagonale per Fiam Italia.  Altra figura di rilievo nel loro percorso formativo è Patricia Urquiola, presso il cui studio Cristiana ha lavorato per tre anni e che nel 2006 li seleziona per partecipare alla 'Sezione d'Invito' del concorso Promosedia, un progetto che da loro la possibilità di lavorare sotto la guida di Marco Romanelli, nonché ad una mostra monografica presso lo Spazio Orlandi. Nel 2007 vengono selezionati da Andrea Branzi e Silvana Annicchiarico per partecipare alla mostra New Italian Design, che porterà alla nascita di ulteriori collaborazioni con La Triennale Di Milano, tra le quali la 'Prime Cup'.  Nel 2010, in occasione della mostra Uncovered, presentano la lampada "Tomahawk", successivamente prodotta in edizione limitata in collaborazione con la galleria "Dilmos", e la poltrona "Alfred". 

Oggi Cristiana Giopato e Christopher Coombes operano in due settori chiave: la produzione di massa, dove le realtà industriali e di mercato sono sempre presenti, e la creazione di nuove realtà esaminando i fondamenti della nostra industria e ricercando nuove possibilità all'interno di un particolare processo creativo-produttivo.  Collaborano attivamente con Glass Idromassaggi, Fiam Italia, Livit by Fiam, Miniforms, Novamobili, Dilmos, Rossana Orlandi, La Triennale di Milano e Industreal.

Il loro lavoro è stato pubblicato su riviste di tutto il mondo, tra cui il “New York Times” (mostra In Dust We Trust), “Interni” Korea (monografia), “Il Sole 24 Ore” Italia (sedia Mermaid), “Interni” Italia (mostra Uncovered), “Icon” UK (lampada Abutilao), “Glamour” Italia (lampada Bird On A Wire), “Elle Decor” Italia (tavolino Gypsy), “AD” Russia (tavolino Jonker) e nei libri  “The International Design Yearbook 2007” (Patricia Uquiola, Jennifer Hudson), “D Come Design” (Anty Pansera, Luisa Bocchietto) e “Material Thoughts” (Bramston David).

Azienda

Miniforms nasce in Italia nei primi anni settanta come evoluzione di Inveta (Industria Veneta Tavolinetti), azienda fondata nel 1962 e produttrice di tavolini e piccoli complementi d’arredo. Alla fine degli anni ottanta, Miniforms si affaccia al mercato internazionale, allargando la propria produzione: vengono introdotti le sedie, i tavoli e le librerie, ampliando così il catalogo di nuove soluzioni per la zona giorno.

Nel 2009 Luigi Bardini, fondatore di Miniforms, cede l’azienda ai figli Alessandro, Matteo e Mario, che investono da subito nella produzione all’avanguardia e nella collaborazione con giovani talenti del design italiano. Lo stile a cui si ispira l’azienda è vicino all’idea di una casa sobria, dai materiali autentici e nel rispetto dell’ambiente.

Le forme e i colori sono essenziali, dalle linee pulite e primarie. I materiali impiegati spaziano dal legno massiccio alla lamiera d’acciaio, dal vetro all’alluminio, utilizzando per la produzione criteri compatibili con l’ambiente.

 

Company:

Miniforms was born in Italy in the first 1970s as evolution of Inveta (Industria Veneta small tables), a company founded in year 1962 and producer of small tables and furnishing accessories.

The end of the 1980s, Miniforms faces to the international market, expanding its production: are introduced the chairs, tables and bookcases, increasing the catalogue of new solutions for living.

In year 2009 Mr. Luigi Bardini, Miniforms founder, sold the company to his son Mr. Alessandro, and Mr. Matteo and Mr. Mario, who now are investing in avant-garde production working with young talents of Italian design.

The style to which inspires the company is close to the idea of a sober house, from authentic materials and in respect of the environment.The forms and colors are essential, clean and primary lines.

The materials used range from solid wood to sheet steel, glass and aluminum, using environment compatible materials.

 

 

Societé:

Miniforms est née en Italie au début des années soixante-dix, suite à la reprise d'Inveta (Industria Veneta Tavolinetti) usine fondée en le 1962 et productrice de tables basses et petits compléments du meubles.

À la fin des années quatre-vingts, Miniforms s'ouvre au marché international en élargissant sa propre production: Elle introduit les chaises, les tables et les librairies, agrandissant ainsi le catalogue de nouvelles solutions pour le séjour.

Dans le 2009 Luigi Bardini, fondateur de Miniforms cède l'usine aux fils Alessandro, Matteo et Mario, qui bouleversent tout de suite la production à l'avant-garde,  et collaborent avec des jeunes talents du design italien. 

Le style duquel s'inspire l'usine est près de l'idée d'une maison sobre, des matériels authentiques et le respect de l'environnement. Les formes et les couleurs sont essentielles, les lignes propres et primaires.

Les matières premières utilisées vont du bois massif à la tôle d'acier, du verre à l'aluminium, en utilisant pour la production les critères compatibles avec l'environnement.

Consigli utili: L'appendiabiti

Nella concezione moderna dell'abitare non è affatto detto che esista un luogo apposito adibito ad ingresso, concepito così come lo era una volta, come luogo d'accoglienza a sè stante, anticamera di tutti gli ambienti della casa.

Oggi l'ingresso è relegato a parte di qualcosa di più ampio ed elaborato, come un open space, un grande living, oppure è semplicemente un angolo all'inizio di un corridoio o un piccolo spazio che introduce al resto della casa, sempre che lo si riesca a notare. L'importanza dell'accoglienza all'ingresso si è forse persa nella notte dei tempi, per favorire una concezione dell'abitare più adatta ai tempi odierni, dove la frenesia e lo scorrere implacabile dell'orologio dettano ritmi che non possono permettersi indugi e convenevoli.

Eppure una sorta di ingresso esiste ancora. E appendere rimane la prima azione necessaria quando si entra, soprattutto in questo periodo dell'anno. Così come il suo contrario, "prendere" o "togliere" è l'ultima cosa che si fa prima di uscire e di abbandonare l'ingresso prima dell'accesso successivo.

Deve esistere quindi il modo di valorizzare visivamente e praticamente il moderno ingresso, anche se piccolo, anche se integrato in altri ambienti, anche se difficilmente riconoscibile come tale. Proprio questa è la funzione primaria dell'ingresso, "accogliere", seguita a ruota dalla praticità di un luogo che fa da anticamera per uno spazio così complesso e così delicato come la casa. Ecco perchè la presenza di un appendiabiti, accessorio non troppo ingombrante, ma assolutamente necessario, è ciò che serve per delimitare e rendere perfettamente riconoscibile e accogliente qualunque tipologia di ingresso, piccolo, grande, isolato o integrato.

Basta infatti un appendiabiti deciso, con carattere, con una personalità spiccata a dare energia e vitalità a questo spazio, talvolta messo in ombra e dimenticato, a torto.

Colori accesi, forme inconsuete, ingombro anche minimo ma funzionale: sono queste le caratteristiche che possono rendere un ingresso altrimenti insignificante, un luogo d'accoglienza, capace subito di proiettare nello stile ricercato di una casa e della sua storia. E' dall'appendiabiti quindi che si può capire immediatamente il carattere di un'abitazione; è alla scelta dell'appendiabiti quindi che bisogna prestare molta attenzione.

Recensioni

Scrivi una recensione

MINIFORMS - APPENDIABITI MATCH BOX

MINIFORMS - APPENDIABITI MATCH BOX

Appendiabiti con piantana in acciaio verniciato di colori diversi. Questo prodotto grazie alla solida piantana può essere posizionato in qualsiasi punto della casa. 

Accessori

20 altri prodotti della stessa categoria:

Scarica